Stai facendo anche tu questo grave errore di marketing?

MaximilianMarketing, SmartphoneLascia un commento

Da qualche tempo mi diverto a fotografare i QR CODE che trovo sui prodotti di consumo, per studiare le strategie di marketing delle aziende (lo so, c’è di meglio da fare nella vita, ma come diceva mio nonno… ogni coglione ha la sua passione).

Dal mio punto di vista il QR CODE è uno strumento di marketing molto potente, ma purtroppo viene utilizzato quasi sempre a sproposito, con esiti a dir poco disastrosi e spesso controproducenti.

Qualche giorno fa ho trovato il QR CODE sull’etichetta di una bottiglia di vino. L’ho fotografato e sono stato indirizzato al sito web della azienda vinicola.

Il problema è che il sito della azienda vinicola non è ottimizzato per smartphone e tablet!

E qui sta l’assurdità della cosa: il QR CODE è fatto apposta per essere letto dallo smartphone (tutti gli smartphone hanno la fotocamera). Quindi se creo un QR CODE che viene letto da smartphone e che rimanda a un sito web, allora anche il sito web deve essere leggibile da smartphone!

Fare un’operazione di marketing del genere, con un QR CODE che rimanda a un sito web non ottimizzato per dispositivi mobile, equivale a pubblicizzare la tua azienda dicendo “CHIAMA ORA!” e poi mettere un numero di telefono inesistente…

Non è solo tempo e denaro sprecato. E’ proprio una pessima figura e un danno di immagine per l’azienda.

Ora la colpa non è ovviamente dell’azienda, che si fa curare il marketing dalla solita agenzia di comunicazione dell’età della pietra, di quelle totalmente incompetenti che sperperano i soldi dei clienti a suon di slogan creativi. Come se oggi in Italia le aziende avessero tempo e soldi da buttare.

Tra l’altro, per curiosità (e deformazione professionale), ho visitato il sito web dell’agenzia di comunicazione che ha creato il sito web della cantina vinicola.

Se vuoi sapere come lavora una agenzia di comunicazione, guarda il suo sito web!

Sulla pagina del loro sito, attualmente “in costruzione” campeggia la scritta:

E’ proprio vero che in Italia le cose provvisorie sono quelle che durano di più…

Se si riferiscono ai cantieri stradali o alle grandi opere, mi sento di dar loro ragione. Del resto il loro sito è in costruzione da due anni… E mi viene da pensare che resterà così ancora per molto tempo. Triste immagine della realtà italiana. Triste ma vera.

Ora tutta questa storia potrà sembrarti una frivolezza, la solita fissazione puntigliosa di un esperto del settore.

<<Chi vuoi che noti una finezza del genere?>>

Bene, lascia che ti racconti una storia.

Immagina che un turista (italiano o straniero) vada a pranzo in un ristorante tipico, e si trovi a tavola la sua bella bottiglia di vino, con il QR CODE sull’etichetta.

Immagina che, proprio come ho fatto io, il turista veda il qr code sull’etichetta, lo fotografi con il suo smartphone e venga indirizzato al sito web della azienda vinicola.

Ora immagina che questo sito web offra al turista la possibilità, con un click, di acquistare un set di bottiglie del miglior vino, che gli verrà recapitato direttamente a casa in tempi rapidi, magari con una promozione da cogliere al volo.

Il turista si sta godendo la vacanza, sta consumando un buon pranzo in compagnia, è rilassato e di buon umore, gli piace il vino e ne ha già bevuto un paio di bicchieri.

E la cantina vinicola gli sta offrendo la possibilità di rievocare e prolungare il ricordo di questa bella esperienza, al suo ritorno a casa, con un set di bottiglie del suo miglior vino, da condividere con gli amici (che a loro volta lo potranno apprezzare e poi ordinare online dallo stesso sito web).

E questa opportunità gli viene offerta proprio nel momento in cui è più ricettivo a questo messaggio e più disponibile all’acquisto.

Bello vero? Bene, questo è ciò che accade normalmente all’estero.

Ma ora torniamo alla realtà italiana.

Il turista è al ristorante, sta gustando il vino, si collega al sito web con il suo smartphone, e…. il sito non è accessibile. Niente magia, niente acquisto. Fine della storia.

Tutt’al più il turista si chiederà perchè sulla bottiglia c’è un qr code (leggibile solo da smartphone) che rimanda a un sito web non leggibile da smartphone.

E probabilmente penserà che questa è solo una delle tante contraddizioni e stranezze del nostro “belpaese”.

Morale della favola: se devi fare un marketing fatto male, piuttosto non fare niente. Almeno avrai risparmiato i tuoi soldi e avrai evitato una pessima figura.

Ma questo non migliorerà la tua situazione. Il vecchio motto “piuttosto che niente è meglio piuttosto” in questo caso non vale. E’ come dire “piuttosto che non fare gol, è meglio fare un autogol”.

I casi sono due: o stai facendo un buon marketing (anche con pochissimi investimenti), oppure stai perdendo clienti e fatturato.

Di nuovo, questa non vuole essere una critica nei confronti dell’azienda vinicola. Troppe aziende in Italia sono vittime di agenzie di web e comunicazione totalmente incompetenti, arretrate, incapaci di mettere in piedi una seria strategia di marketing che funzioni davvero.

Vuoi una strategia di marketing che ti dia risultati concreti per acquisire nuovi clienti, farli acquistare di più e farli tornare più spesso? Allora clicca qui.

 

Commenti

commenti

MaximilianStai facendo anche tu questo grave errore di marketing?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *