7 consigli preziosi dagli uomini più ricchi del mondo

AdrianoInnovazione1 Commento

Bill Gates, Mark Zuckerberg, Giovanni Ferrero, Warren Buffett, Jeff Bezos, Steve Jobs, Ingvar Kamprad

Chissà quante volte, sentendo parlare delle incredibili fortune degli uomini più ricchi del mondo, ti sei chiesto: qual è il segreto del loro successo?

Il segreto, in realtà, è che non c’è nessun segreto. Gli imprenditori più capaci talvolta sono avari quando si tratta di soldi, ma non sono mai avari di suggerimenti. Al contrario, sono sempre pronti a parlare degli atteggiamenti e della mentalità che li hanno portati al successo. Consigli spesso sorprendentemente semplici ed efficaci, che puoi mettere facilmente in pratica nella tua azienda, anche se non sei (ancora) milionario. Vediamone alcuni.

1) Impara dai tuoi sbagli
“I tuoi clienti più insoddisfatti sono la tua più grande fonte di apprendimento.”
Vale la pena ascoltare le parole di Bill Gates. Troppe aziende falliscono perché non ascoltano i clienti, o magari non sanno neppure come raccogliere la loro opinione.

2) Sii pronto a rischiare
“La cosa più rischiosa è non rischiare mai. In un mondo che cambia molto velocemente, non correre rischi è l’unica strategia che assicura il fallimento.”
Così dice Mark Zuckerberg, il brillante fondatore del social network più usato al mondo, Facebook. Gli strumenti che funzionavano un tempo ora non funzionano più. Non si può avere successo senza il coraggio di affrontare l’innovazione.

3) Coltiva la tua identità
“I legami di appartenenza, le radici storiche non si recidono. Si rafforzano in vista di nuove sfide. Più il mondo diventa globale, più servono identità forti.”
Questo consiglio arriva da Giovanni Ferrero, erede della famiglia che ha trasformato l’italianissima Nutella in un successo mondiale. Più i tuoi concorrenti si moltiplicano e si fanno agguerriti, più è necessario possedere una unicità, una identità che faccia spiccare la tua azienda sopra tutte le altre.

4) Pensa al futuro della tua azienda
“Oggi qualcuno può sedersi all’ombra perché tempo fa qualcuno ha piantato un albero.”
Sono le parole di Warren Buffett, l’investitore più geniale dell’ultimo secolo nonché filantropo (se fosse anche un playboy si chiamerebbe Tony Stark). Navigare a vista è un modo sicuro per schiantarsi sugli scogli: il successo richiede pianificazione e strategie di ampio respiro.

5) Mentre servi i clienti di oggi, pensa ai clienti di domani
“Se la tua base di clientela sta invecchiando con te, prima o poi diventerai obsoleto o irrilevante. Devi sforzarti costantemente di capire chi sono i tuoi nuovi clienti e che cosa devi fare per restare sempre giovane.”
Fondatore del gigante tecnologico Amazon che ha letteralmente rivoluzionato l’e-commerce, Jeff Bezos ci ricorda che nessuna azienda può crescere se non cerca continuamente nuovi clienti. E quando si smette di crescere si comincia a morire.

6) Anticipa i bisogni della tua clientela
“Non puoi semplicemente chiedere ai clienti che cosa vogliono e poi tentare di darglielo. Quando sarai riuscito a produrlo, vorranno già qualcos’altro.”
Con le sue parole Steve Jobs ci ricorda che le aziende di successo sono quelle che non seguono semplicemente i movimenti del mercato, ma sanno crearli.

7) Non smettere mai di innovare
“Il veleno più pericoloso è il senso di compimento. L’antidoto è pensare ogni sera a ciò che si può fare meglio domani.”
Questo è il consiglio di Ingvar Kamprad, l’imprenditore svedese che, partendo da un modesto stabilimento, ha creato il colosso dell’arredamento IKEA. L’innovazione è un processo continuo, rischioso pensare di essere “a posto” e di non aver bisogno di migliorare.

Non posso prometterti che seguendo questi consigli avrai lo straordinario successo di questi sette milionari. Però sono sicuro che metterli in pratica con l’aiuto di un team di abili consulenti ti aiuterà a far crescere la tua azienda.

Commenti

commenti

Adriano7 consigli preziosi dagli uomini più ricchi del mondo

Un commento a ““7 consigli preziosi dagli uomini più ricchi del mondo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *